Si stringe il cerchio intorno al ladro che ha agito al Comune

comune-sorrento

SORRENTO. Si tenta di fare luce sul mistero dei soldi spariti dalla stanza della segreteria del sindaco. Una vicenda che, insieme all’intrigo della spy-story sorrentina, sta provocando tensione nel Palazzo Municipale. Il ladro, infatti, oltre a far sparire la somma raccolta per acquistare un omaggio per un dipendente che si avvia al pensionamento, 140 euro, ha anche avuto la possibilità ed il tempo materiale di introdursi nell’ufficio del sindaco e cancellare le immagini dal server sul quale vengono registrate le riprese delle telecamere che si trovano nella stanza del primo cittadino, Giuseppe Cuomo, ed in quella che ospita i suoi più stretti collaboratori.

Il server è stato affidato da parte del comandante della polizia municipale, Antonio Marcia, incaricato dal sindaco di seguire la vicenda, ad un’azienda specializzata nel recuperare i dati dai computer. I tecnici non hanno ancora consegnato quanto ritrovato nell’apparecchio, ma sono ottimisti che il loro lavoro possa dare i frutti sperati nel giro di un paio di giorni. In tal caso si potrà vedere chi è stato a portare via i soldi ed a tentare di far sparire le tracce manomettendo l’impianto di videosorveglianza della stanza del sindaco Cuomo.