Servizio di soccorso al porto di Marina Piccola, gara annullata

ambulanza22

SORRENTO. Il dirigente del primo dipartimento del Comune, Antonino Giammarino, annulla il bando per il servizio di prevenzione e soccorso al porto di Marina Piccola. Il motivo? Entro i tempi previsti sono arrivate solo tre offerte contro il minimo di cinque previsto dalla normativa che disciplina gli appalti. Ragion per cui il procedimento non può essere ritenuto valido.

L’iter aveva preso il via lo scorso 30 maggio, quando è stato approvato l’avviso per la selezione dei soggetti in grado di assicurare l’attività di soccorso presso l’area portuale di Sorrento. Le offerte andavano presentate entro il 15 giugno. Ma non è stato raggiunto il numero minimo previsto dalla legge.

“Il servizio – si legge nella determina di Giammarino – doveva essere affidato per l’intero periodo estivo, da giugno a settembre”. Poiché non è stato possibile svolgere la gara con la cosiddetta “procedura negoziata”, doveva essere avviato l’iter per un capitolato con “procedura aperta”, dai tempi considerevolmente più lunghi. “Si ritiene – conclude pertanto il dirigente del Comune di Sorrento – di non procedere alla predisposizione e quindi all’espletamento di una procedura aperta per l’affidamento del servizio in quanto si arriverebbe a settembre inoltrato”. Il che, come appare evidente, renderebbe inutile affidare l’appalto.