Sequestro di fuochi proibiti a Piano di Sorrento, un arresto

botti-illegali

PIANO DI SORRENTO. Aveva realizzato una piccola santabarbara in un’autorimessa, ma è stato scoperto prima che potesse far esplodere quasi un quintale di fuochi artigianali illegali. Gli agenti del commissariato di Polizia di Sorrento, infatti, al termine di un blitz durato tutta la notte hanno arrestato Giovanni Vanacore, operaio 65enne, già noto alle forze dell’ordine per reati dello stesso tipo.

Coordinati dal vicequestore Antonio Vinciguerra, i poliziotti hanno perquisito un box interrato nel centro di Piano di Sorrento. Qui l’operaio aveva depositato bombe carta, mortai e botti artigianali per circa cento chili.

Al termine dell’operazione, protrattasi fino alle prime luci dell’alba, la polizia ha sequestrato i fuochi. L’uomo si trova adesso agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Sant’Agnello.