“Scusa, ma mi piace tuo padre”

scusa-mi-piace-tuo-padre

Per gli amanti delle fiction amaricane questo film non può passare inosservato.

Ritrovare nello stesso cast “Dottor Hause” Haugh Laurie, “Seth Cohen di O.C.” cioè Adam Brody e “Blair Waldorf di Gossip Girl” all’anagrafe Leighton Meester, è una cosa che certo non capita tutti giorni. Tre personaggi che hanno raggiunto un successo planetario grazie a quelle fiction tanto amate dal pubblico. La trama di questo film, scritta da Ian Helfr e Jay Reiss, è basilare quanto efficace: la vita di due placide famiglie borghesi di un sobborgo del New Jersey viene radicalmente sconvolta da un evento perturbante che manderà in frantumi tutti i rapporti sociali e le dinamiche relazionali costruiti in anni di amicizia e buon vicinato.

É una classica commedia frizzante americana, solo con qualche velo di maliconia in più, e battute dallo humour raffinato. A farla da padrone sono personaggi un po’ stravaganti e stralunati, tempi comici dilatati e un’impeccabile colonna sonora indie-rock. Il titolo è particolare “Scusa ma mi piace tuo padre”, ma state tranquilli, Moccia non c’entra nulla.