Salvano bambino di Sorrento, i genitori ringraziano 2 vigili di Vico Equense

traffico-sorrentina

VICO EQUENSE. Suo figlio ha rischiato di subire seri danni fisici a causa di un oggetto che intasava le vie respiratorie ed ha voluto testimoniare ufficialmente la propria gratitudine ai due agenti della polizia municipale che hanno contribuito a salvarlo. Mario Milo, guida turistica residente a Sorrento, come riportato da vicoequenseonline ha scritto una lettera per elogiare il comportamento di due caschi bianchi di Vico Equense. L’uomo era diretto a Napoli per accompagnare il figlio di tre anni all’ospedale, poiché il piccolo aveva il naso ostruito da un corpo estraneo che si era introdotto in casa. Ma durante il tragitto era rimasto bloccato nel traffico.

“Quasi senza sperarlo – si legge nella lettera inviata al comando dei vigili di Vico Equense – ho incontrato due vostri agenti, i quali, dopo aver capito la gravità del problema, hanno senza indugio chiesto l’autorizzazione al comando e ci hanno scortato fuori dal traffico. È stata una manna dal cielo in quanto al Santobono ci hanno spiegato che il corpo di ferro sarebbe di lì a poco entrato di sicuro nelle vie respiratorie creando seri danni”.

Grazie all’operato dei vigili Maurizio Crotti e Maria De Martino, coordinati dal comandante Ferdinando De Martino, il problema è stato risolto in modo da non creare problemi per la salute del bimbo. “Se non fosse stato per la solerzia e l’umanità espressa dai vostri agenti – si legge ancora nella lettera – non so quanto sarei riuscito a gestire la situazione. Sono ritornato a casa ripassando apposta per Vico Equense sperando di ritrovarli e ringraziarli, e l’ho fatto e loro con tanta modestia mi hanno rassicurato di aver fatto soltanto il “loro dovere”. Ai due agenti è andato anche l’apprezzamento del comandante De Martino.