Rubinetti a secco e Gori assente

gori-acqua

PIANO DI SORRENTO. È proprio vero non siamo abituati a lottare contro il freddo. Non lo siamo noi, non lo sono neanche i servizi. Due giorni di disagi sulle colline tra Piano, Sant’Agnello e Vico Equense a causa del gelo: non solo strade pericolose per il ghiaccio ma anche rubinetti a secco perché alcune condutture della Gori sono andate in tilt per le temperature eccessivamente rigide.

E così, mentre il sindaco di Vico Equense ha messo mano personalmente ai mezzi di soccorso per liberare dalla neve le zone collinari del suo Comune, da quest’altra parte della costiera i cittadini si sono affidati al sale sparso per le strade e ai volontari sempre pronti a dare una mano. Dalla Gori nessun segnale e, soprattutto, telefoni muti.

Stamane ci ha contattato un cittadino di Ticciano per sottolinearci la gravità di quanto sta accadendo: “Non ci sono riscaldamenti, non c’è acqua calda ed è impossibile lavarsi. Ci sono bambini, anziani persone in difficoltà e nessuno che si sta adoperando per risolvere il problema. La Gori, la protezione civile, i vigili urbani e i carabinieri non sono stati in grado di chiarire quando la situazione tornerà alla normalità. E’ il terzo giorno che stiamo in queste condizioni. Sappiamo che è un caso straordinario, ma è bastato un po di freddo a mandare in tilt la macchina delle emergenze. E’ semplicemente un vergogna essere trattati così”.