Politici locali in fermento, Sagristani fa trapelare una richiesta di candidatura al Senato con il Pdl

Sindaco Sagristani

La notizia è stata fatta circolare già da qualche giorno. Secondo i soliti informatori che in questi caso entrano in azione il Pdl avrebbe iniziato a corteggiare Piergiorgio Sagristani proponendogli una candidatura al Senato in vista delle prossime elezioni politiche, al posto numero 9 nel collegio campano.

 

L’assessore provinciale al turismo dell’Udc per ora non rilascia dichiarazioni, (anche questo passaggio è un classico) perché evidentemente si giocano le ultime carte per forzare la mano all’Udc che non vuole evidentemente soddisfare le richieste. L’idea di lasciare il partito centrista e spostare il progetto politico nel Pdl al Senato, sarebbe sicuramente un traguardo importante anche in vista della sfida per il comune di Sant’Agnello dove dovrà vederesela con un agguerrito Gian Michele Orlando.

Intanto il “fanta-poltrone” è in pieno svolgimento. Salvatore Siviero è il primo candidato della penisola sorrentina alle prossime elezioni del 24 e del 25 febbraio. Il giornalista, originario di Sant’Agnello, correrà per il Senato nella lista Cantiere Popolare, la formazione lanciata dall’ex-ministro Francesco Saverio Romano. Sempre a palazzo Madama, il Pd candida Amalia Durazzo. Il movimento Angeli della Libertà propone, invece, Salvatore Rapisarda, 57enne docente in un istituto alberghiero, candidato alla Camera in Campania, Puglia, Calabria e Sicilia.

Nel Pdl, Raffaele Lauro attende che la sua candidatura sia confermata. Il senatore uscente ha già sottoscritto il documento con cui i parlamentari del Pdl si sono impegnati, tra l’altro, a non superare i due mandati e ad azzerare il finanziamento pubblico ai partiti. “I solenni impegni sottoscritti sono pienamente condivisibili: si eviteranno, in tal modo, il trasformismo, il camaleontismo e il tradimento degli impegni assunti con gli elettori”, questo il commento del senatore sorrentino.

In attesa di conferma anche i parlamentari dell’Idv, Nello Di Nardo ed Antonio Palagiano. Definitivamente sfumato, infine, il progetto di candidare uno dei sindaci della costiera in rappresentanza del comprensorio sorrentino. Il nome che era circolato con più insistenza era quello di Giovanni Ruggiero, primo cittadino di Piano, vicino all’Udc: “Si bada all’appartenenza, alla storia ed alle competenze, com’è giusto che sia – commenta Ruggiero – ma il territorio resta sempre all’ultimo posto”.