A Piano di Sorrento torna il villaggio di Babbo Natale

villa-nat4

PIANO DI SORRENTO. Continua la magia del Natale a Piano di Sorrento. Seconda apertura, infatti, per il villaggio di Babbo Natale nel weekend del 13 e 14 dicembre dalle 16 alle 19 presso il parco agrumeto di Via San Michele. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Piano di Sorrento e curata dall’Associazione Turistica Pro Loco, dall’Associazione culturale Archimede e dall’Associazione musicale Maynard Animation, e inaugurata ufficialmente lunedì 8 dicembre alla presenza del Sindaco di Piano di Sorrento Giovanni Ruggiero, offre a grandi e piccini animazione a tema, giochi gonfiabili, area pony, sala cinema, corsa sul trenino e l’incontro con Babbo Natale e i suoi elfi. Un’isola colorata e divertente che ha già entusiasmato le famiglie della Penisola sorrentina e che seguirà il seguente calendario: 13-14-20-21-25-26-27-28 dicembre; 3-4 gennaio.

Il progetto di valorizzazione del centro storico di Piano di Sorrento si estende, però, a tutta la zona di Via San Michele. In particolare la Fidapa, con il patrocinio del Comune di Piano di Sorrento, e in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale (CCN), l’Associazione Commercianti (ASCOM) e la Pro Loco, ha dato il via all’iniziativa “Arte al Centro”. Protagonisti assoluti l’artigianato e la storia locale. Un’iniziativa volta a scoprire non solo i talenti e gli artisti della zona, ma anche le ricchezze architettoniche. Saranno, infatti, aperti i portoni antichi di Via San Michele nei weekend di dicembre e il primo weekend di gennaio (13-14-20-21-27-28 dicembre; 3-4 gennaio) e saranno organizzate escursioni nel centro storico sul tema “Assaggi, passaggi e messaggi dalla tua terra” con la guida escursionistica Nino Aversa nei giorni 13, 20 e 27 dicembre con start alle 16.00, degustazioni dei prodotti provenienti dalle realtà artigiane di Piano di Sorrento iscritte al CCN, e tre itinerari differenti: il primo nella zona di Marina di Cassano fino all’info point in Via San Michele; il secondo da Piazza Cota nei vicoli storici carottesi; e il terzo da Piazza Cota nelle cappelle e le chiese limitrofe.