Capri Watch - Fashion Accessories

Pesce spada sottomisura, sequestri e multe a Piano di Sorrento

pesce-spada

PIANO DI SORRENTO. I militari della Capitaneria di Porto hanno sequestrato alcuni esemplari di pesce spada sottomisura. Si tratta di esemplari al primo stadio della crescita che erano stati pescati illegalmente. L’operazione è stata condotta nel porto di Marina di Cassano, a Piano di Sorrento, dagli uomini della Guardia Costiera, coordinati dal capo del compartimento marittimo di Castellammare di Stabia, Guglielmo Cassone.

L’attività è stata condotta nella notte tra giovedì e venerdì, presso il punto di sbarco del porticciolo di Piano di Sorrento. La pesca di esemplari così giovani di pesce spada è considerata una pratica illegale e dannosa per il mare, che si spopola prima che i pesci possano riprodursi. Gli ispettori dell’Asl Napoli 3-Sud, intervenuti su richiesta della Capitaneria, hanno, inoltre, rilevato anche il cattivo stato di conservazione degli esemplari sequetrati.

Al comandante dell’unità da pesca, pertanto, oltre ai cinque punti sottratti dall’autorizzazione personale per infrazione grave, è stata contestata anche una sanzione amministrativa pari a 2mila euro.