Nuovi dati Arpac, restano i divieti di balneazione

mare-inquinato-sorrento

Non è andata come si sperava. Sono stati diffusi poco fa i nuovi risultati delle analisi sui campioni di acque marine prelevati due giorni fa dagli operatori dell’Arpac. Ebbene i dati, sebbene leggermente migliorati, continuano ad imporre i divieti di balneazione lungo un’ampia parte della fascia costiera. L’unico punto dove non sembrano esserci più problemi è il golfo del Pecoriello, a Sant’Agnello.

Niente da fare, invece, per le altre zone dove si registrano ancora valori elevati per quanto riguarda la presenza di batteri in mare: la spiaggia del Purgatorio a Meta, Marina di Puolo, a Massa Lubrense, Marina Grande ed il tratto compreso tra Marina Piccola e la Villa Pompeiana, a Sorrento.