Nuova richiesta di autonomia per il liceo “Grandi”

liceo-grandi-sorrento

SORRENTO. L’amministrazione comunale tenta ancora una volta di ottenere dalla Regione l’autonomia scolastica per il liceo artistico-musicale “Francesco Grandi”. La questione risale all’entrata in vigore della riforma Gelmini, che portò quello che all’epoca era l’Istituto d’arte di Sorrento a perdere l’indipendenza gestionale, non raggiungendo la soglia minima di 500 studenti. La reggenza venne così affidata al dirigente del liceo scientifico “Gaetano Salvemini”.

Negli ultimi anni la Giunta ha fatto diversi tentativi per convincere la Regione ad accordare l’autonomia al liceo artistico. Tutti andati a vuoto. L’anno scorso sembrava la volta buona quando il sindaco metropolitano di Napoli, Luigi de Magistris, ha deliberato di riconoscere lo status di “indirizzo raro” alla storico istituto scolastico della costiera. Nonostante ciò la Regione Campania nell’approvare il Piano di dimensionamento scolastico per l’anno 2018/19, non ha preso in considerazione la richiesta arrivata da Sorrento.

Ora, però, l’amministrazione comunale ci riprova. La Giunta del sindaco Giuseppe Cuomo, infatti, ha approvato una delibera per supportare la richiesta di autonomia avanzata dal liceo artistico che, da quest’anno, è retto dalla dirigente dell’istituto comprensivo “Sorrento”, Daniela Denaro. Nel provvedimento viene anche specificato che, in caso di accoglimento dell’istanza, il Comune concede alla scuola “l’utilizzo delle strutture sportive dello stadio Italia e del palazzetto dello sport”.