Capri Watch fashion & Accessories

Nasce il Coordinamento Confcommercio Castellammare e penisola sorrentina

coordinamento-confcommercio-penisola-sorrentina

I rappresentanti dei commercianti della costiera sorrentina e di Castellammare di Stabia si uniscono per esporre con una sola voce ed in maniera più incisiva le istanze della categoria. A Vico Equense si sono riuniti i direttivi delle Confcommercio di Sorrento, Massa Lubrense, Castellammare di Stabia, Piano di Sorrento e Vico Equense, ed insieme hanno deciso di dare vita al Coordinamento Confcommercio della Penisola Sorrentina. Un gruppo che rappresenterà le varie organizzazioni e che sarà chiamato ad affrontare unitariamente tutte le questioni di interesse generale riguardanti la parte di territorio più a sud della provincia di Napoli compreso tra Castellammare di Stabia e Massa Lubrense.

Il Coordinamento è formato dai presidenti delle Confcommercio del comprensorio: Johnny De Meo (Castellammare di Stabia), Giacomo Monteleone (Vico Equense), Gianluca Di Carmine (Piano di Sorrento), Natalino Attardi (Sorrento), Alfredo Imparato (Massa Lubrense). “L’obiettivo – fanno sapere dal gruppo appena insediatosi – è quello di unire le forze per interfacciarsi in maniera più efficace con le amministrazioni comunali e gli altri enti pubblici per la trattazione e la risoluzione, attraverso proposte costruttive, delle problematiche comuni all’intera costiera”.

Già sono state individuate quelle che si ritengono le priorità più urgenti da affrontare. Particolare attenzione viene riservata ai nodi relativi alla mobilità. Per questo dalla Confcommercio si chiede alle istituzioni, ciascuna per le proprie competenze, di sedersi intorno ad un tavolo per discutere di come realizzare un Piano traffico organico che riguardi tutta l’area, senza tralasciare la questione delle carenze del trasporto pubblico, in particolare dell’ex Circumvesuviana. Senza tralasciare la vera emergenza che si sta affrontando in questo periodo, vale a dire il Coronavirus ed alle conseguenze che il Covid-19 potrebbe avere soprattutto sul comparto turistico, principale volano dell’economia della costiera sorrentina.

“Saranno inoltre potenziati e migliorati i servizi per i soci – spiegano ancora i coordinatori -. Grazie al sostegno della Confcommercio Campania intendiamo avviare iniziative comuni ai vari territori, sia nel campo della formazione che nell’assistenza e consulenza specializzata alle imprese”.