Muore giovane marinaio di Sant’Agnello

Vincenzo Arma

SANT’AGNELLO. La marineria della penisola sorrentina è chiamata ancora una volta a pagare un grave tributo. Questa mattina è deceduto Vincenzo Arma, appena ventenne, che lavorava come terzo ufficiale su di una nave da carico.

 

 

La morte, avvenuta mentre l’imbarcazione sulla quale prestava servizio solcava le acque dell’Oceano Indiano, sarebbe stata provocata da un incidente. Al momento le notizie sono alquanto frammentarie. Anche dalla Farnesina non trapelano informazioni certe.

La notizia è stata comunicata ai genitori di Vincenzo Arma, Michele e Pia, mentre erano in casa con il figlio minore, Marco. Gli altri due figli, invece, Maria Anna e Antonino sono rispettivamente in Australia e negli Stati Uniti per lavoro. Anche il sindaco di Piano di Sorrento, Giovanni Ruggiero, è stato informato. Nonostante la famiglia Arma da alcuni anni si sia trasferita a Sant’Agnello, il legame di amicizia con Ruggiero è rimasto intatto. “Ho espresso la vicinanza mia personale e della città ai genitori di Vincenzo Arma – dice il primo cittadino si Piano -. Purtroppo il mare dà ed il mare toglie. Si è appena conclusa positivamente la vicenda dei marittimi sequestrati in Nigeria che già dobbiamo fare i conti con questa tragedia, resa ancora più pesante perché vede coinvolto un ragazzo di appena vent’anni”.

Intanto, sul profilo Facebook di Vincenzo Arma si leggono i post degli amici che gli lasciano l’ultimo saluto. Il fratello minore, Marco, gli ha anche scritto della vittoria del Napoli. Un modo per sentirlo ancora vicino condividendo la passione per i colori azzurri.