Momenti di confronto in Cattedrale

cattedrale-sorrento5

SORRENTO. La comunità della Cattedrale ripropone anche questa estate alcuni appuntamenti serali sul sagrato per promuovere occasioni di incontro, di confronto e di riflessione su tematiche che interpellano la nostra coscienza di credenti e di cittadini.

Il primo appuntamento, previsto per mercoledì 22 luglio, alle ore 20, introdurrà alla lettura dell’Enciclica di Papa Francesco “Laudato Sì”. L’incontro è stato organizzato insieme alla sede sorrentina del Movimento per la Decrescita Felice e vi parteciperanno il presidente nazionale, Maurizio Pallante ed il responsabile dell’ufficio diocesano per la Pastorale sociale, don Alessandro Colasanto, modera l’incontro la giornalista Mariella Nica.

La collaborazione tra il Movimento per la Decrescita Felice e la comunità parrocchiale della Cattedrale di Sorrento si spera rappresenti l’inizio di un’intesa e di un patto educativo che aiuti il nostro territorio ad assumere sempre di più consapevolezza circa la necessità di custodire e salvaguardare la preziosità di luoghi e soprattutto stili di vita che rischiano diversamente di essere sacrificati in nome di interessi speculativi che soffocano e impoveriscono il nostro vivere quotidiano.

Il secondo appuntamento, in programma per sabato 25 luglio alle 20, vedrà la partecipazione del direttore di Famiglia Cristiana, don Antonio Sciortino (ospite ormai familiare delle nostre rassegne estive) e di monsignor Vincenzo Paglia, vescovo e presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia. I due autorevoli ospiti sono coautori di un libro sulla famiglia edito dalla San Paolo e si confronteranno, unitamente all’arcivescovo Alfano, sul delicato tema della famiglia alla vigilia del Sinodo convocato da Papa Francesco per il prossimo autunno. Sono tante ed universali le attese rispetto a questo appuntamento sinodale ed è forte il bisogno di comprendere le vere questioni antropologiche in gioco, aldilà di riduttive e frettolose letture del cammino che la Chiesa sta compiendo in questi anni guidata da Papa Francesco sotto la spinta dello Spirito.

“Confidiamo – dicono gli organizzatori – che anche quest’anno il nostro tentativo di rendere l’atrio della nostra Chiesa Cattedrale un “cortile” aperto al confronto, alla discussione e all’accoglienza delle idee e delle opinioni di tutti sia raccolto con attenzione ed interesse”.