Microfono Aperto del 20 maggio 2015

Elezioni-comunali

La scadenza elettorale del 31 maggio si avvicina. Mentre i candidati si contendono i voti degli indecisi, noi continuiamo a dare voce ad aspiranti sindaci e consiglieri comunali e regionali attraverso la rubrica Microfono Aperto.

Il Pd: “Quali sono le politiche giovanili del Comune di Sorrento e quali risultati hanno raggiunto?”.

L’assessorato alle Politiche Giovanili è stato assegnato solo a fine mandato dal sindaco Cuomo, sarà perché argomento poco interessante o su cui non puntare?

Qualunque sia la risposta, i fondi per le politiche giovanili sono comunque stati spesi: il problema è il come!

Nessun posto di lavoro stabile, nessun incentivo all’imprenditoria giovanile, nessun sussidio concreto per gli studenti, nessuno stimolo per l’associazionismo. Tutti conoscono la Carta Giovani, ma ci rifiutiamo di credere che le politiche per i giovani a Sorrento consistono in un panino a prezzo scontato.

La maggior parte degli affidamenti (quasi tutti senza bando di gara), pari a oltre 100 mila euro in pochi anni, risultano essere stati destinati ad associazioni e cooperative che tutti sanno essere vicine all’attuale assessore Coppola. Non ci interessa la possibilità legale di concedere questi affidamenti, il problema è la loro opportunità politica. Possibile che da assessore non si sia mai domandato perché servizi e iniziative erano affidate sempre agli stessi soggetti? Possibile che ritenga giusto l’assenza di movimenti giovanili, oltre quelli a lui direttamente riconducibili?

A questo punto ci domandiamo se lo slogan “un amico in Comune” sia valido per tutti o solo per i suoi amici e sostenitori, che da questa amicizia hanno sicuramente tratto vantaggio.

Puntare sui giovani significa vincere una scommessa col futuro. Bisogna iniziare dagli spazi pubblici che devono essere a loro dedicati. Il Parco Ibsen è l’esempio migliore di area da destinare alle attività giovanili e culturali. Bisogna creare le opportunità di lavoro giuste e adeguate, collaborando con scuole, università e aziende per l’inserimento nel mondo del lavoro. Spalancare le porte del mondo ai giovani sorrentini, investendo in infrastrutture come i trasporti, con abbonamenti gratuiti per gli studenti, e in innovazione, dal wi-fi pubblico alla fibra ottica, agli incentivi per le start-up dei giovani che operano sul territorio comunale. Garantire un futuro a chi decide di restare, con un fondo di sostegno agli affitti per le giovani coppie.

Il Comune deve diventare alleato dei suoi cittadini. Perché quando hai un Comune-Amico non hai bisogno di “un Amico in Comune”.

Confronto con gli elettori di Marina di Puolo per Lello Staiano

Nella meravigliosa cornice di Marina di Puolo ieri sera Lello Staiano ha incontrato i cittadini del borgo marinaro per confrontarsi sulle cose fatte e su quelle da fare, raccogliendo le loro osservazioni e le loro proposte. Tanti sono i progetti realizzati a Puolo dall’amministrazione comunale uscente frutto del lavoro del gruppo di Insieme per Massa Lubrense: dalla ristrutturazione della scogliera esistente alle riparazioni successive ai crolli lungo la rampa di Sant’Anna, dalla regimentazione delle acque alla messa in sicurezza della strada, senza dimenticare l’acquisizione al patrimonio comunale della ex via vicinale Marina di Puolo.
Numerosi sono i progetti per le frazioni inseriti nel programma elettorale di Insieme per Massa Lubrense, a dimostrazione dell’attenzione che il gruppo riserva da sempre a ogni angolo del territorio cittadino.
“Andiamo avanti sulla strada della concretezza delle cose fatte e del confronto su quelle da fare, ascoltando i bisogni dei cittadini con l’umiltà, la coerenza e l’onestà che da sempre ci ispirano – sottolinea Lello Staiano – nella consapevolezza che dalla cura delle frazioni come Puolo passa il futuro del nostro territorio”.