Capri Watch - Fashion Accessories

Mezzo quintale di fuochi sequestrati dai carabinieri in casa di un 23enne di Vico Equense

fuopchi-vico-equense-71219

VICO EQUENSE. Con l’approssimarsi delle festività natalizie è partita la corsa all’acquisto di artifizi pirotecnici per la notte di San Silvestro. I carabinieri della Compagnia di Sorrento, coordinati dal capitano Ivan Iannucci, carpendo le prime avvisaglie dal territorio, la scorsa notte hanno predisposto dei controlli, al termine dei quali hanno rinvenuto a casa di un 23enne di Vico Equense circa mezzo quintale di fuochi categoria F2 (libera vendita ai maggiorenni) del tipo batteria di tubi monocolpo.

È scattato il sequestro per il troppo materiale detenuto in abitazione privata, contrariamente a quanto disciplinato dalla norma, che ne prevede la detenzione al massimo di 5 chili netti, quantitativo oltre il quale è necessaria la denuncia del possesso alle autorità. Per peso netto s’intende il contenuto reale in polveri piriche il cui peso è obbligatoriamente riportato sull’etichetta delle confezioni.

Per cui, se proprio non si può festeggiare l’ingresso dell’anno nuovo in altro modo, l’alert dei carabinieri è di prestare attenzione al quantitativo di materiale che si compra e dove si acquista.  Questo perché, anche se si tratta di materiale di libera vendita, stoccarne in casa diversi chilogrammi è illegale e soprattutto può essere causa di drammatici incidenti.

Per quanto riguarda i “botti” clandestini è sempre vietato venderne e acquistarne, ed è opportuno ricordare che la maggior parte di feriti e morti è causato proprio dall’uso dei fuochi illegali confezionati artigianalmente. Proseguiranno serrati i controlli dei carabinieri nelle prossime settimane. A casa del 23enne di Vico Equense i militari hanno trovato anche delle dosi destinate a uso personale di marijuana, motivo per il quale nei confronti del giovane è stato avviato l’iter amministrativo presso la Prefettura di Napoli.