Capri Watch, fashion accessories

Lungo la “Sorrentina” autovelox senza contestazione immediata

autovelox

C’è anche Strada Statale 145 “Sorrentina” tra quelle considerate più pericolose della provincia di Napoli. Il Prefetto Carmela Pagano ha adottato un nuovo decreto che aggiorna l’elenco delle arterie e dei tratti viari dell’Area Metropolitana nelle quali si è riscontrata una elevata pericolosità per la circolazione. Provvedimento che consente di installare su queste strade gli autovelox senza obbligo di contestazione immediata. Ciò significa che nel caso un automobilista o un centauro o anche l’autista di bus o di un mezzo pesante supera i limiti di velocità può incorrere nella contravvenzione ed eventualmente anche nella decurtazione dei punti dalla patente senza la necessità che un agente di polizia debba fermarlo e contestargli l’infrazione.

Il tratto della Strada Statale 145 “Sorrentina” incluso nel decreto del Prefetto di Napoli è quello che va dal chilometro 0 (Castellammare di Stabia) al chilometro 15 (Vico Equense) e dal chilometro 17 (Vico Equense) al chilometro 21 (Meta). Inclusa anche la variante della “Galleria di Santa Maria di Pozzano” dal chilometro 0 (Castellammare di Stabia) al chilometro 5 (Vico Equense). Dispositivo che evidentemente tiene conto anche del blocco per il sistema “Vergilius” presente nella galleria Seiano-Pozzano a causa della sentenza della Corte di Appello di Roma che impone  lo stop ai “Tutor” ed ai “Vergilius” per una questione di brevetti. Solo da luglio si prevede poi l’installazione dei nuovi dispositivi per il controllo elettronico della velocità.