Lunedì si presenta il progetto “Sorrento 3D”

GoogleEarth

SORRENTO. Poter visitare Sorrento con le sue bellezze naturali ed i suoi siti storici, standosene comodamente seduti davanti ad un computer dall’altra parte del mondo.

 

 

È quanto sarà possibile realizzare grazie al progetto “Sorrento 3D”, che consentirà di sfruttare le immagini tridimensionali di Google Earth per ammirare i tesori della città del Tasso.

L’iniziativa è curata dal Sasl, il Sant’Anna Insitute-Sorrento Lingue, in collaborazione con il Comune di Sorrento. La presentazione ufficiale è in programma lunedì prossimo, alle 10, presso la sala consiliare del Municipio di piazza Sant’Antonino.

Ideato e sviluppato da Jeffrey Johnston, docente di Architettura presso l’Alfred State College di New York, il progetto avrà durata triennale e si avvarrà della partecipazione degli studenti dell’istituto statunitense. “Sorrento 3D” rientra, infatti, nei programmi accademici che il Sasl organizza per studenti universitari americani provenienti da numerosi atenei degli USA.

“Dal progetto emerge che saranno inclusi link a foto di strade e piazze ed a siti web di enti e aziende operanti sul territorio – spiega il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo -. L’iniziativa farà di Sorrento una delle poche città al mondo a poter offrire questo servizio online: un indiscutibile vantaggio grazie all’ampia visibilità nel web che ne deriverà anche per le attività turistico-ricettive e per quelle di carattere commerciale”.

“Obiettivo principale del progetto – aggiunge la direttrice del Sasl, Cristiana Panicco – è infatti offrire un contributo alla visibilità di Sorrento nel mondo, rafforzandone l’immagine e la promozione turistica e mettendo al servizio della nostra comunità l’impegno e la creatività di giovani menti, dinamiche ed entusiaste, in uno spirito di confronto e di scambio interculturale”.

Gli studenti dell’Alfred State College saranno impegnati in un primo step finalizzato alla documentazione storica ed alla ricerca dei siti di maggiore interesse presenti nel territorio sorrentino a livello istituzionale, culturale ed artistico. Successivamente si passerà a produrre una documentazione fotografica che sarà utilizzata per dare vita, tramite la suite Google SketchUp, a dei modelli in 3D dei siti selezionati.