Lunedì 5 giugno nuovo sciopero della Circum

Circum11

“Ora basta scioperini”, ha detto il il governatore Vincenzo De Luca appena un paio di giorni fa riferendosi alle continue agitazioni che caratterizzano il trasporto pubblico in Campania. Invece gli scioperini non sono finiti. Anzi. Lunedì prossimo, 5 giugno, ce ne saranno addirittura due: uno di 24 ore, proclamato dalla Confail e dall’Orsa, e l’altro di 4 ore proclamato solo dall’Orsa. Questo sul piano formale, perché in realtà quello di 4 ore viene assorbito da quello che dura tutta la giornata. Il risultato, in ogni caso, sarà uno solo: il blocco dei treni della Circum con disagi inevitabili per i pendolari ed i turisti e prevedibili ritardi anche durante le fasce di garanzia.

Quello dietro l’angolo, quindi. si preannuncia come l’ennesimo lunedì nero per i viaggiatori di buona parte della provincia di Napoli e in particolare della porzione di territorio coperta dalla Circumvesuviana (dove i due sindacati contano il maggior numero di iscritti). E si profila uno scontro con l’azienda, l’ennesimo in questo 2017 in cui le astensioni dal lavoro si sono succedute al ritmo di una al mese.

Le possibilità di scongiurare l’agitazione ci sarebbero ancora. Ieri ci sono stati degli incontri informali ed oggi ce ne saranno altri. Siccome le questioni sul tavolo sono tutte legate all’organizzazione del personale, non è escluso che un’apertura da parte dell’Eav potrebbe convincere i sindacati a desistere, almeno stavolta. Per adesso, però, lo sciopero è confermato.

Agitazione che è stata già preannunciata dall’azienda, anche con le solite note in francese e in inglese per informare i turisti. Gli orari del blocco dei treni della Circum sono i soliti: da inizio servizio alle 6:17, dalle 8:03 alle 13:17 e dalle 17:32 fino a fine servizio.