Capri Watch fashion & Accessories

Luminarie e parco giochi, il Pd di Massa Lubrense contro l’amministrazione

luminarie-massa-lubrense

MASSA LUBRENSE. Riportiamo di seguito la nota del Partito Democratico di Massa Lubrense in merito alla questione delle luminarie e del parco giochi di via Reola. Nel caso l’amministrazione, o il vice sindaco Giovanna Staiano direttamente chiamata in causa, vogliano replicare siamo disponibili a pubblicare le loro dichiarazioni.

La nota del Pd:

Il 16 novembre l’assessore Giovanna Staiano dichiara soddisfatta di aver trovato 25mila euro per le luminarie di quest’anno e che sul parco giochi, citiamo testuali parole: “Verrà selezionata la ditta che dovrà occuparsi dei lavori, i tempi sono stati lunghi per la burocrazia che assilla le pubbliche amministrazioni, a breve apriremo il cantiere ed i cittadini potranno comprendere comprendere in che modo sono stati investiti i soldi delle luminarie a cui hanno, con grande generosità, rinunziato l’anno scorso”.

Tutto nasce da quella votazione poco attendibile del mese di novembre 2018 dove si indirizzarono 40mila dei 60mila euro per le luminarie alla realizzazione del parco giochi. Il 28 dicembre 2018 il Comune pubblica in bella vista sul suo sito il piano delle opere pubbliche annuali per l’anno 2019, e tra tutte rientra il parco giochi. Costo? L’amministrazione prevede una spesa di 250mila euro, come scritto nel documento. Poi il 21 giugno 2019 viene pubblicata una delibera di Giunta con il progetto esecutivo che ammonta ad un totale di 571.878 euro. Nel punto 9 della delibera del progetto, l’amministrazione dichiara esplicitamente l’indisponibilità economica per la realizzazione dell’intero progetto, così si è proceduto ad un 1º lotto esecutivo di 189.068 euro, che è evidentemente quello di cui Staiano parla.

Quest’anno il Comune spenderà 0 euro di tasca propria per le luminarie, grazie all’ottenimento del finanziamento di 25mila euro dalla Camera di Commercio. Soli 5mila euro in più rispetto alla spesa dell’anno scorso, dove gli alberi erano pietosamente accesi a metà e le luminarie erano scarse. Ritornando al parco giochi, l’assessore Staiano promise di presentare pubblicamente il progetto dell’opera, però questo è ancora nascosto nello storico atti del Comune, che noi siamo andati scrupolosamente a recuperare.

I conti non tornano, e le dichiarazioni della Staiano non sono per nulla rassicuranti.Quindi, noi del Partito Democratico di Massa Lubrense e i cittadini tutti ci chiediamo:
-Visto che il Comune non dispone della somma per l’intero progetto, e che si provvederà con l’inizio dei lavori del 1º lotto, non si rischia di creare un’ennesima opera “eterna incompiuta”?
-Se si volesse completare l’opera, i restanti 382.810 euro si troveranno senza creare debiti pesanti?
-I 60 mila euro che il Comune è solito stanziare ogni anno per le luminarie, quest’anno verranno indirizzati al parco giochi?
-Non sarebbe il caso di procedere con un’opera più modesta, sulla quale ci sia la certezza del compimento?

In tutta questa confusione, di una cosa siamo certi: l’amministrazione sta dando i numeri in tutti i sensi. E il rischio serio che qui si creerà l’ennesima opera “eterna incompiuta” sperperando i soldi degli onesti cittadini che pagano le tasse. Forse la stanno buttando in caciara per evitare di ammettere di aver fatto un errore? I cittadini meritano rispetto, e questo non ci sembra esserlo. Errare è umano, perseverare è diabolico.