Lotta ai datterari, a Meta premiati Guardia Costiera e Rai

blitz-datterari-20-dicembre-2016

META. La risorsa mare valorizzata anche attraverso un premio, perché riconoscere il valore del lavoro e dell’impegno altrui è per noi doveroso. E così alla Casina dei Capitani di Meta, il prossimo 30 gennaio, alle ore 17, si terrà la cerimonia di consegna del “Premio Azioni d’aMARE”, organizzato e promosso da La Grande Onda, dalla Casina dei Capitani e da Abbac Penisola Sorrentina, con il patrocinio del Comune di Meta.

Il premio valorizza l’incessante attività degli uomini del Nucleo di Polizia Giudiziaria della Guardia Costiera di Castellammare di Stabia impegnati – dal 2015 ad oggi – nella lotta alle illegalità ambientali, in particolare al contrasto della pesca dei datteri di mare, attività illecita che determina un vero sfregio alle coste e ai fondali della penisola sorrentina, creando danni incalcolabili all’ecosistema marino.

Questo l’elenco dei premiati:
Comandante Ivan Savarese – Guardia Costiera di Castellammare di Stabia;
Comandante Guglielmo Cassone – Guardia Costiera di Castellammare di Stabia (dal 2015 al 2018).
Capitano Pasquale Lombardi
Luogotenente Marcello Manfredi
Brigadiere scelto Francesco Paolo D’Orsi
Brigadiere scelto Antonio La Monica
Brigadiere scelto Nicola Fabiano
Appuntato scelto Ruggiero Dambra.

Nel corso della serata sarà proiettato il servizio di Claudio Ciccarone “La lunga notte dei datterai”, vincitore del premio giornalistico Landolfo 2018. Il “corto” Rai, girato al largo delle coste sorrentine, documenta una notte di lavoro – fino alle prime luci dell’alba – degli uomini della Guardia Costiera di Castellammare di Stabia, impegnati in una operazione sulle tracce dei bracconieri del mare. Nell’ambito del premio sarà assegnata una targa al giornalista Claudio Ciccarone e riconoscimenti alla troupe del reportage Rai, Libero D’amora, Carmine Santelia e Pio Negri.