Lavoratori stagionali, a Sorrento un incontro sulla Naspi

gazebo-no-naspi

SORRENTO. “La dignità della persona umana al centro dell’incontro del giorno 8 ottobre alle ore 15.30 presso la biblioteca comunale di piazza Tasso, a Sorrento”. Sono le parole usate da Rosario Fiorentino per diffondere tra i lavoratori stagionali della penisola sorrentina la convocazione all’incontro che, di fatto, mette nel mirino la Naspi, ossia la Nuova assicurazione sociale per l’impiego che prevede un’indennità di disoccupazione pari alla metà del periodo lavorativo. Ciò significa, in poche parole, che se si lavora per 6 mesi si ha diritto a percepire il sussidio per tre mensilità.

“Qui non si tratta di elemosina, non abbiamo bisogno di carità. Rivendichiamo solo la nostra dignità – precisa Fiorentino -. Il Governo dovrà fare marcia indietro sugli stagionali del turismo e non solo. La Naspi è la più grande fregatura che poteva essere fatta a migliaia e migliaia di famiglie”.

Già nei mesi scorsi ci sono state mobilitazioni e manifestazioni nelle piazze e sotto i Palazzi del potere, sia a livello nazionale che locale. Ma i risultati ottenuti sono pochi e per questo si preparano ulteriori forme di protesta. “E’ necessario partecipare – conclude Rosario Fiorentino – per cercare insieme di salvaguardare il diritto alla sopravvivenza della propria famiglia di fronte alle barbarie di un Governo che invece di dimezzare gli stipendi dei politici dimezza il periodo di indennità di disoccupazione”.