L’approfondimento economico del lunedì: Il rating

rating

Secondo appuntamento con l’esperto di economia e finanza Gennaro Ruggiero. La scorsa settimana abbiamo analizzato il bail-in, stavolta, invece, approfondiamo un altro argomento di cui si parla molto, ma si sa ben poco: il rating.

Il rating è un giudizio assegnato da una società specializzata (agenzia di rating) volto a misurare la capacità di un emittente di onorare i propri impegni finanziari. Il rating massimo (AAA) viene assegnato a quegli emittenti per i quali le agenzie di rating giudicano massima la probabilità di solvibilità (oltre il 99%) mentre si riduce man mano che tale capacità viene considerata meno stabile nel tempo.

Comunemente si parla di obbligazioni “investment grade” quando ci si riferisce a titoli emessi da emittenti con rating pari o superiore a BBB-. Si parla, invece, di “high yield” o “sub investment grade” quando ci si riferisce a titoli emessi da emittenti con rating pari o inferiore a BB+

Talvolta il rating di un’obbligazione si discosta dal rating dell’emittente. E’ il caso, ad esempio, dei cosiddetti “covered bond”. Si tratta di titoli che, oltre alla garanzia dell’emittente, godono della garanzia di attivi specifici e adeguatamente individuati (in genere portafogli di crediti o mutui ipotecari). In questo caso il covered bond può ottenere rating superiori a quello di chi lo emette proprio in virtù della garanzia addizionale di cui dispone.

Gennaro Ruggiero
Consulente Finanziario
gennaro.ruggiero@allianzbank.it
Facebook: Gennaro Ruggiero Financial Advisor