La nuova PlayStation 4

 

Non si conosce la forma, né una data di uscita o un prezzo. Si sa solo che il progetto della nuova Ps4 si articola attorno a cinque parole chiave: semplicità, immediatezza, social, integrazione, personalizzazione.

 

“Non ci sono più barriere. Con Ps4 l’immaginazione non ha limiti”, spiega David Cage, uno dei game designer di maggior talento. La Sony fino a questo momento ha mostrato solo il joypad della nuova nata, lasciando intravedere solo alcune delle prossime caratteristiche della consolle, che dal 1994 ha cambiato il modo di giocare ai videogame.

Il nuovo controller realizzato da Sony integra un touchpad che offrirà nuove possibilità sia con i giochi sia con l’interfaccia della console. Inoltre il DualShock 4 può contare su un sensore luminoso che permetterà di tracciare i movimenti del giocatore, su un altoparlante integrato, su un jack da 3,5 millimetri per gli auricolari e sull’ormai celebre tasto Share, che servirà per condividere immagini, video e contenuti con i propri amici. È dunque prevedibile il fatto che i “vecchi” joypad di PS3 non possano funzionare con PS4, anche se non possiamo fare a meno di chiederci se non si poteva fare qualche sforzo in più, almeno per i giochi più semplici. Buone notizie invece per chi ha in casa un controller Move per PS3, visto che potrà continuare a usarlo anche con la nuova PS4. Altra rivoluzione sarà la risoluzione 4K, il cosiddetto Ultra HD, su PlayStation 4. Il lato positivo è che si potranno vedere contenuti a una qualità altissima, quello negativo è che i giochi non ne beneficeranno. L’Ultra HD si potrà usare solamente per visualizzare media personali, come immagini e video.

La nuova PS4 non sarà compatibile con i giochi per le vecchie console di Sony, ma grazie alla tecnologia di Gaikai l’azienda potrebbe introdurre una sorta di servizio in streaming per risolvere questo problema. Segnaliamo infine che non ci sarà alcun bisogno di una connessione a Internet per usare la nuova PlayStation 4, nonostante la forte enfasi voluta da Sony sulla componente social. Una buona notizia per chi non ha intenzione di collegare la PS4 al Web, anche se in questo modo si perderà buona parte delle sue potenzialità.

La casa giapponese ha così anticipato la presentazione da parte della Microsoft della sua nuova Xbox. Le due macchine sulla carta si somigliano e di fatto si spartiscono lo stesso tipo di pubblico, eppure hanno anime diverse e obbiettivi differenti. É presto per dire come andrà a finire. Bisogna giocare, poi ne parliamo.