Capri Watch fashion & Accessories

La Guardia Costiera in visita alla Msc House di Sant’Agnello

guardia-costiera-msc

Nella mattinata di oggi, 19 novembre 2018, il comandante della Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia, capitano di fregata Ivan Savarese, accompagnato dal capo di prima classe Paolo Avallone, dal sindaco del Comune di Sant’Agnello, Piergiorgio Sagristani e dal vicesindaco del Comune di Piano di Sorrento, Pasquale D’Aniello, ha visitato gli uffici operativi della storica Società Msc Crociere. Al suo arrivo è stato ricevuto dal comandante Salvatore Cafiero, Ispettore Deck Dept, Training Officer della società Msc.

Un incontro particolarmente cordiale in cui i due rappresentanti si sono intrattenuti su varie argomentazioni di notevole interesse reciproco. La visita ha rappresentato un’importante occasione anche per operare una disamina tecnico/normativa sul quadro degli adempimenti legati alle certificazioni dei marittimi e dei rapporti tra il lavoratore del mare, le imprese armatoriali e gli organi di controllo, in un contesto come quello della penisola sorrentina, da cui per tradizione, provengono la maggior parte dei comandanti italiani di navi mercantili.

Di particolare interesse è stata la visita alla sala in cui è collocato il simulatore di navigazione, che permette alla società di effettuare attività di training per il proprio personale imbarcato, utilizzando tecnologie avanzate al fine di curare al meglio il perfezionamento professionale. L’incontro fa parte di un più ampio confronto, cooperazione e dialogo settoriale sul lavoro marittimo, voluto e sviluppato dal capo del compartimento marittimo di Castellammare di Stabia al fine di monitorare, in chiave proattiva, l’andamento del relativo comparto marittimo che, con i suoi quasi centomila iscritti nelle matricole della gente di mare, rappresenta una delle maggiori marinerie italiane.

In tale ottica si è posto l’avvio di iniziative di collaborazione tra la Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia e la società Msc con il fine ultimo di migliorare sempre più gli standard di sicurezza della navigazione e le procedure di training e formazione del personale navigante della storica società di Piano di Sorrento.