Capri Watch fashion & Accessories

La denuncia: Rovinata la facciata del Comune di Sorrento – foto –

cornicione-comune

SORRENTO. Rovinata la facciata del Comune di Sorrento. Il cornicione superiore di piperno, invece che essere ripulito è stato tinteggiato. Una decisione assurda, che dovrebbe far sobbalzare la Soprintendenza visto che il cornicione è in continuità con la Basilica di Sant’Antonino. Un intervento che il Comune ha eseguito in proprio e che ha danneggiato in maniera rilevante la facciata del Palazzo Municipale e di tutto il complesso di piazza Sant’Antonino.

facciata-comune-sorrento

Già era stata molto discussa la costosa scelta di utilizzare una gru per la ripulitura della facciata. Nessuno poteva immaginare, però, che si andava a modificare lo stato del cornicione che ora sembra un corpo estraneo all’intero complesso. Chi pagherà per riportare tutto allo stato originario? Ci rifiutiamo di credere, infatti, che si possa lasciare la facciata nelle attuali condizioni.

facciata-comune-sorrento-1

“L’impresa – sottolinea l’architetto Antonino Aprea – non si è limitata ad attintare il cornicione ma ha fatto la stessa cosa con i balconi sempre in piperno. In un momento storico in cui Utc è divenuto più realista del re, creando non pochi problemi a tutti i tecnici del comprensorio, non vi è stato nessun intervento atto ad evitare lo scempio della modanatura del complesso storico del convento dei Teatini”.

I lavori ai cornicioni sono stati eseguiti da una ditta di Trentola Ducenta (CE), la Rent Planet srl, con affidamento diretto per un importo comprensivo di Iva pari a poco meno di 3.300 euro.