L’ortopedico sorrentino Umberto Aubry vince un prestigioso premio internazionale per il suo impegno per le popolazioni africane

UmbertoAubry

SORRENTO. Umberto Aubry si aggiudica il premio «Servire al di sopra di ogni interesse», promosso dal Rotary International.

 

Il 75enne ortopedico sorrentino ha trionfato su oltre 350 candidati provenienti da tutto il mondo, in virtù del suo impegno umanitario a favore delle popolazioni dell’Africa occidentale.

Significativa la motivazione stilata dal Rotary International: “Il candidato ha interpretato ed interpreta il Rotary in modo attivo e concreto dando tutto se stesso, donando il suo amore e le sue capacità al prossimo che soffre”. Non solo: Umberto Aubry ha inteso il servizio “in maniera silenziosa ed autentica, come un modo diverso di pensare, di considerare se stesso e di vivere il rapporto con gli altri”.

Ortopedico di fama internazionale, volontario del Rotary dal 1992 e presidente del club sorrentino nell’anno 2001/2002, Aubry ha messo le proprie competenze professionali al servizio delle popolazioni di Camerun, Togo, Burkina Faso, Costa d’Avorio, Ghana ed Etiopia. Qui ha curato migliaia di persone e contribuito attivamente alla realizzazione di numerosi centri medici. In Camerun, ha collaborato alla costruzione di un ospedale ortopedico, divenuto negli anni un punto di riferimento ortotraumatologico per gli abitanti della regione.

Nel 2003/2004, inoltre, ha fondato il gruppo dei medici volontari del distretto 2100° Italia, al quale hanno poi aderito professionisti di varie specializzazioni che oggi continuano a prestare la loro preziosa opera sanitaria non solo nell’Africa occidentale ma anche in Etiopia ed in India.

Umberto Aubry sarà premiato sabato a Caserta, in occasione del seminario distrettuale della Rotary Foundation.

RIPRODUZIONE RISERVATA