Capri Watch fashion & Accessories

Interrogazione parlamentare per la salvaguardia del Faito

pini-tagliati-faito

VICO EQUENSE. “Ho presentato un’interrogazione al ministro dell’Ambiente Sergio Costa per accendere un faro sul Faito e mettere un freno alle attività criminali che lo deturpano”. Lo annuncia la deputata Carmen Di Lauro del Movimento 5 Stelle.

“Pochi giorni fa ho mostrato un video che ben rappresenta la bellezza che sboccia su quel monte – aggiunge l’esponente pentastellato -. Un patrimonio immenso è però a rischio per i continui illeciti che si susseguono. Parlo di abbattimento di alberi secolari, sversamento di rifiuti speciali e realizzazione di abusi edilizi”.

blitz-bracconaggio2

Scempi ben documentati dai volontari delle associazioni ambientaliste. “Durante il periodo di quarantena, cittadini e volontari dell’associazione Wwf Terre del Tirreno – prosegue Di Lauro – hanno documentato un’attività insolita di furgoni che avrebbero trasportato materiale edile e grossi tronchi d’alberi (alcuni di interesse protetto).

A questo va aggiunto il fatto che i tagli sono stati effettuati in primavera, stagione in cui si provocano gravi danni alla biodiversità e alla fauna e avifauna selvatica nel pieno dell’attività di riproduzione. Per non parlare, poi, dell’attività di bracconaggio: sarebbero addirittura stati installati impianti elettroacustici per attirare le quaglie che, ben nascosti tra la vegetazione, fanno da richiamo ai bracconieri che arrivano all’alba con i loro cani, trappole e fucili per dare la caccia alla fauna presente”.

Da ciò l’appello al ministro Costa: “Quella che è una risorsa per il turismo del territorio oggi corre il rischio di trovarsi alla mercè di chi mette il profitto prima del bene collettivo. È giunto il momento di dire basta. Il mio impegno su questo tema non mancherà, ringrazio l’associazione Wwf Terre del Tirreno per il lavoro svolto e chiedo a tutti i cittadini che hanno a cuore la propria terra di continuare a denunciare gli illeciti, perché solo così contrasteremo davvero gli eco-criminali. Insieme”.