Imposta di soggiorno, aumenti anche a Vico Equense

imposta-di soggiorno

VICO EQUENSE. Dopo Sorrento anche Vico Equense rivede al rialzo le tariffe relative all’imposta di soggiorno. La Giunta municipale del sindaco Andrea Buonocore ha approvato il provvedimento che sarà in vigore a partire dal 30 ottobre prossimo.

Per alloggiare in strutture alberghiere ed hotel 1, 2 e 3 stelle si pagheranno 1,50 euro al giorno mentre finora si versava 1 euro. Per gli hotel 4 stelle la tassa passa da 2 euro a 2,50 euro al giorno. Per i 5 stelle il balzello a carico dei turisti lievita da 2 a 3 euro.

L’imposta di soggiorno che si applica, invece, ai campeggi, ostelli, agriturismi, b&b e altre strutture extra alberghiere sarà di 2 euro a notte. Finora, invece, le tariffe erano diversificate per affittacamere, case vacanza residenze rurali e alberghi diffusi (dove si pagavano 1,50 euro) ed ostelli, b&b, agriturismi, campeggi (per i quali la tariffa era di 1 euro al giorno).

Ricordiamo che la tassa è dovuta da chi alloggia nelle strutture ricettive cittadine e si applica per ogni pernottamento, fino a un massimo di 7 giorni. Sono esentati i minori.