Il Sorrento è vivo, i rossoneri portano a casa un punto importante da Cosenza

Sorre-cosenza

Una “partita proibitiva” era stata definita alla vigilia, invece i ragazzi di Chiappino hanno disputato la miglior prestazione da quando è arrivato il nuovo tecnico, sfiorando addirittura il colpaccio in uno dei campi più difficili dell’intero campionato.

 

Un punto importante che muove finalmente la classifica. Il Sorrento esce indenne dalla bolgia del San Vito ed impone il pari al Cosenza grazie alla rete di Catania nella ripresa.

La formazione di Chiappino parte bene. Bastano due minuti ad Improta per presentarsi tutto solo davanti a Frattali, ma il portiere chiude lo specchio della porta. I padroni di casa cominciano al piccolo trotto ed allora il Sorrento prova ad approfittarne, ma Frattali si oppone alla grande al tentativo ravvicinato di Catania (23’). Un fallo di Maiorino su Mosciaro intorno alla mezz’ora provoca un rigore a favore dei padroni di casa: sul dischetto si presenta lo stesso attaccante calabrese che tira male e Polizzi respinge con i piedi.

Allo scadere della prima frazione il Cosenza passa in vantaggio, Mosciaro calcia forte, il tiro è respinto da Polizzi, ma De Angelis è ben appostato ed insacca facendo esplodere il San Vito. 
 Ad inizio ripresa, poco prima del quarto d’ora arriva il pareggio. La firma è di Catania che svetta di testa sugli sviluppi di un corner e batte Frattali. Quattro giri di lancette ed i campani sfiorano anche il vantaggio con un tiro di Maiorino che termina sul fondo. L’arbitro dice che può bastare e arriva così il primo punto per i rossoneri dopo due sconfitte di fila.

RIPRODUZIONE RISERVATA