Il Parco di Punta Campanella alla Bit di Milano

Escursioni Massa

Un nuovo Centro Visite Interattivo con visione dei fondali del Parco attraverso telecamere subacquee, acquario, documentario 3D e altre novità in grado di far immergere il visitatore nelle bellezze dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella. La struttura, realizzata attraverso la riqualificazione di due edifici storici al centro di Massa Lubrense, sarà presentata in anteprima alla Bit (Borsa Internazionale del Turismo) di Milano nell’area espositiva della Regione Campania. L’evento si svolgerà sabato 13 febbraio, alle 15, presso la Fiera di Milano, che in quei giorni ospiterà migliaia di operatori turistici e visitatori provenienti da ogni parte del mondo.

fondale-marino

Il nuovo Centro Visite del Parco è stato realizzato attraverso la ristrutturazione di due edifici storici di Massa Lubrense: il Collegio “Il Gesù” comunemente chiamato “Villarco” e il “Torrione” ad esso collegato, un importante complesso seicentesco di notevole interesse storico-artistico. Si compone di quattro spazi. La prima è destinata all’accoglienza ed al front-office. Qui il visitatore viene accolto in un’ampia sala dove può visionare opuscoli e altre pubblicazioni, ricevere direttamente informazioni dagli operatori o acquistare prodotti editoriali.

Nel secondo locale si entra nel vivo della struttura, nel mondo sottomarino. Grazie a telecamere subacquee i visitatori, in un arredo che permette la piena immersione nell’ambiente, potranno vedere su monitor tv le riprese in diretta ad alta definizione dei fondali marini, con possibilità di spostare la visuale attraverso un joystick. La terza sala è caratterizzata dalla presenza di numerosi monitor che proiettano in time lapse una giornata di 24 ore nella Baia di Ieranto, dall’alba al tramonto in pochi minuti, attraverso la riproduzione di fotogrammi veloci, si potranno ammirare i paesaggi e i fondali della bellissima insenatura che divide i Golfi di Napoli e Salerno. Nell’ultimo settore ci sono i diorami con la ricostruzione di ambienti naturali tridimensionali, rocce, plastici naturalistici e modelli di riproduzione di flora e fauna.

Inoltre è presente un acquario, che ripropone gli habitat tipici del Parco Marino con una varietà di specie di notevole interesse, e una sorta di mongolfiera, nella quale, all’interno di un cono buio, si può assistere alla visione di un video che fa vivere un’esperienza unica: quella di essere sdraiati su un fondale e guardare e sentire cosa accade lungo la colonna d’acqua. Un documentario 3D con occhialini e pannelli esplicativi completano il tutto, in modo da offrire al visitatore le informazioni necessarie per godere appieno della struttura.

“La creazione del Centro nasce dall’esigenza di creare un polo informativo e di fruizione connesso alle attività di valorizzazione dell’Area Marina Protetta – spiega Michele Giustiniani, presidente del Parco Marino di Punta Campanella -. E’ nostra intenzione creare siti attrattivi per lo sviluppo turistico di Massa Lubrense. Puntiamo a rilanciare la zona di “Villarco” e ad installare un nuovo campo boe e un Centro di accoglienza per tartarughe marine. Intanto, presenteremo questa struttura interattiva all’avanguardia alla Bit di Milano, un appuntamento di rilievo internazionale. Sarà un’ottima occasione per mettere in vetrina i nostri gioielli naturali e promuovere, ad operatori turistici provenienti da tutto il mondo, il territorio della costiera”.

Alla Bit di Milano, giunta alla sua 36esima edizione, è prevista la presenza di oltre 60mila visitatori professionali e più di 2mila aziende, con operatori turistici provenienti da ogni parte del pianeta. Un appuntamento di respiro internazionale con in vetrina il Parco Marino e la costiera sorrentino-amalfitana.