Capri Watch fashion & Accessories

Il Comune di Sorrento non chiude la strada, tagliata la processione

chiesa-capo-di-sorrento

SORRENTO. “Non avendo avuto dalle autorità competenti la disponibilità alla chiusura al traffico della strada di via Capo e non potendo di conseguenza camminare in modo dignitoso e sicuro, saremo costretti a modificare ed abbreviare il percorso della processione”. Insieme al programma dei festeggiamenti in onore della Madonna del Rosario, i fedeli del Capo di Sorrento, in questi giorni, stanno leggendo anche l’avviso diffuso da don Mario Cafiero, il parroco della frazione a metà strada tra Sorrento e Massa Lubrense.

Il sacerdote, che è anche vicario episcopale, aveva chiesto al sindaco Giuseppe Cuomo ed al comando della polizia municipale l’emanazione di un provvedimento per la circolazione che prevedesse la chiusura di via Capo in occasione del passaggio della processione in programma per il pomeriggio di domenica 13 ottobre. Richiesta alla quale è stato opposto un secco diniego.

È opportuno chiarire che in passato via Capo non è mai stata chiusa in occasione della processione della Madonna del Rosario. In genere dal comando dei caschi bianchi inviavano un paio di agenti che disciplinavano la circolazione a senso unico alternato. E così è avvenuto anche l’anno scorso, il primo in cui a guidare il corteo c’era don Mario.

Ed il parroco del Capo di Sorrento ha avuto modo di verificare i rischi derivanti dal passaggio di auto, scooter ed anche autobus a pochi centimetri dai partecipanti alla processione. Per questo in vista dei festeggiamenti 2019 ha chiesto alle autorità competenti di provvedere alla chiusura della strada, ovviamente solo per il tempo necessario al passaggio del corteo, in totale non più di un’ora intervallata da momenti in cui la circolazione poteva riprendere perché ci si spostava su strade secondarie.

Ben poco se si considera l’ampia disponibilità dell’amministrazione alla chiusura delle strade per eventi sportivi e manifestazioni di vario genere (ultima delle quali il Sorrento pride che ha attraversato tutto il centro cittadino). Senza dimenticare che durante i mesi estivi in diverse occasioni via Capo viene chiusa per l’intera serata quando l’amministrazione comunale di Massa Lubrense organizza qualche spettacolo in piazza Vescovado.

Ed è proprio in considerazione di tutto ciò che dai fedeli già si levano proteste nei confronti dell’amministrazione comunale di Sorrento. E tra i più arrabbiati potrebbe esserci anche il padre del sindaco ed ex primo cittadino, Antonino Cuomo, che, nonostante i quasi novant’anni di età, è uno dei punti fermi della processione alla quale prende parte con la confraternita del Carmine.