Il Comune di Sorrento decide di sfrattare il Teatro Tasso

SORRENTO. Il Comune avvia la procedura di sfratto per morosità nei confronti del Teatro Tasso.

 

 

In base a quanto riportato nella determina a firma del dirigente dell’ufficio Contenzioso, Donato Sarno, la Sorrento Dreams srl, società che gestisce la struttura, dovrebbe all’Ente di piazza Sant’Antonino i canoni di locazione per otto mensilità relative all’anno 2011, oltre a tutti quelli dell’anno scorso. In totale si tratterebbe di circa 80mila euro.

Per questo motivo, nonostante ripetuti solleciti e diffide che non hanno sortito effetto, dal Comune è stato avviato il procedimento presso la sezione distaccata di Sorrento del Tribunale di Torre Annunziata per il recupero dei crediti ed il rilascio dell’immobile.

L’azione giudiziaria è stata affidata all’avvocato dell’Ente, Maurizio Pasetto.

Dal canto suo il legale rappresentante della Sorrento Dreams si dice fiducioso di risolvere la controversia senza arrivare allo sfratto. “Vantiamo dei crediti nei confronti del Comune – afferma Maurizio Mastellone – per lavori di ristrutturazione eseguiti nei locali. Ciò ci induce a pensare che riusciremo a trovare un accordo con l’amministrazione”.