Fiume di liquami in strada, la denuncia del Wwf

liquami-sant'agnello3

SANT’AGNELLO. Ennesima segnalazione del Wwf peninsulare contro gli scempi ambientali, questa volta gli ambientalisti hanno rilevato lo sversamento di liquami nella zona collinare di Sant’Agnello.

liquami-sant'agnello4

“Nonostante la grande onda emotiva della scorsa estate – si legge nella nota diffusa nel pomeriggio -, che ha contribuito ad accendere i riflettori dei mass media sull’argomento, nonostante i proclami, le promesse e gli intenti, di fatto, la fogna continua a scorrere allegramente.

Stavolta a “vomitare” le acque putride dei reflui fognari urbani è stato, per l’ennesima volta, l’impianto gestito dalla Gori nel comune di Sant’Agnello posto in via Passarano, un pittoresco camminamento pedonale frequentato da turisti ed escursionisti, che collega la frazione di Trasaella ai Colli di Fontanelle.

liquami-sant'agnello

Le acque, fuoriuscite da un tombino occluso posto a monte, dopo aver attraversato il sentiero pedonale, si sono riversate nel rivo sottostante che si presenta con vaste pozze di acqua putrida e maleodorante nell’alveo a testimonianza del perpetrarsi di tali scarichi nel tempo.

La scorsa estate analoga problematica si è protratta per diversi mesi prima di ottenere un intervento della Gori, a settembre idem, ed ora ci risiamo: stessa problematica, stesso impianto, stessa via.

E mentre si aspetta che qualcuno risolva in modo definitivo “l’intoppo”, le acque fognarie rischiano col tempo di apportare significativi danni alla flora e alla fauna del rivo vernotico dove esse confluiscono con continuità, ormai da troppo tempo, oltre a costituire un grave rischio igienico sanitario.

liquami-sant'agnello2

Inoltre i liquami maleodoranti riversati sul camminamento pedonale lo hanno reso assolutamente scivoloso, creando disagi e pericolo per chi si accinge a percorrerlo.

Sul posto, nel pomeriggio del 29 gennaio, allertati dai cittadini che lamentavano il fenomeno in atto da almeno due giorni, il Wwf e due agenti della polizia municipale di Sant’Agnello sono riusciti ad individuare il punto esatto della fuoriuscita fognaria.

Non è possibile nel 2016 vivere con la fogna che, vuoi per un motivo vuoi per un altro, fuoriesce a destra e a manca senza apparente controllo.

liquami-sant'agnello1

Le disfunzioni documentate nel tempo dai volontari del Wwf sono tante e tali che diventa sempre più difficile parlare di “incidenti occasionali” e si dovrebbe, a nostro avviso, parlare piuttosto di “mala gestione”.

Denunceremo, come da copione, i fatti alle autorità competenti chiedendo l’individuazione dei responsabili”.