Fincantieri avvia la costruzione della nuova ammiraglia Msc

msc-seashore

Sarà la più grande nave da crociera mai costruita in Italia. Nello stabilimento Fincantieri di Monfalcone è iniziata la costruzione di Msc Seashore, la nuova ammiraglia della flotta passeggeri che fa capo all’armatore sorrentino Gianluigi Aponte. Un miliardo di euro la spesa prevista per una nave che andrà oltre in termini di dimensioni e innovazione rispetto alle prime due della stessa classe già varate, la Msc Seaside e la Msc Seaview. I numeri di Msc Seashore sono impressionanti: avrà una stazza lorda di quasi 170mila tonnellate, una lunghezza di 339 metri, sarà dotata di 2mila e 270 cabine e potrà imbarcare oltre 5mila e 600 passeggeri, insieme a quasi mille e 700 persone di equipaggio.

Si costruisce, dunque, un vero e proprio nuovo stabilimento industriale capace di produrre lavoro e trasportare ricchezza in tutti i porti che toccherà. E comincerà da subito. Basti pensare che il costo di 1 miliardo genererà ben 10 milioni di ore/uomo di lavoro, impiegando sino a 4mila persone. L’orgoglio italiano sottolineato dal presidente esecutivo di Msc Crociere, Pierfrancesco Vago: “Questo ulteriore investimento in Italia con Fincantieri testimonia il nostro continuo impegno a sostegno non solo della cantieristica, ma dell’economia e del turismo su tutto il territorio italiano. Con la classe Seaside abbiamo introdotto sul mercato un nuovo prototipo, che ha stabilito da subito nuovi standard nella crocieristica”.

di Antonino Pane da Il Mattino