False griffe e alimenti in cattivo stato, sequestri per 2 tonnellate

sequestro-griffe-false

Vasta operazione dei carabinieri, nell’intera Provincia di Napoli, contro l’abusivismo commerciale e la contraffazione di marchi. Sequestrate circa 2 tonnellate di di merci tra alimenti in cattivo stato di conservazione e abbigliamento e accessori con marchio falso. In totale sono 141 le persone che sono state denunciate nel corso di un servizio coordinato predisposto dal Comando Provinciale carabinieri di Napoli.

I controlli hanno interessato ben 227 attività operanti in vari settori merceologici, prodotti alimentari e panificazione abusiva, abbigliamento e pelletteria, prodotti informatici ed educativi, contrabbando di sigarette.

In particolare l’attività a tutela della salute dei cittadini ha riguardato i prodotti alimentari e la panificazione abusiva e ha portato al sequestro, soprattutto in Provincia, di 766 chilogrammi di carne, 177 di pesce, 144 di frutta e 80 di verdura nonché di 845 chili di pane (anche a Napoli), il tutto pronto per essere messo in commercio, in cattivo stato di conservazione e senza le previste e obbligatorie indicazioni per la tracciabilità.

Nel settore dell’abbigliamento e della pelletteria, invece, sono stati sequestrati in tutta la Provincia 739 capi di abbigliamento e 522 paia di calzature, 208 occhiali, 108 borse e 183 orologi con il marchio falso di note case di moda italiane ed estere. Nella città di Napoli un grosso sequestro di bigiotteria, ben 2089 pezzi.

Per quanto riguarda i prodotti informatici sono stati sottoposti a sequestro 4443 supporti ottici (cd e dvd) con opere musicali e cinematografiche duplicate illegalmente in violazione alla normativa a tutela dei diritti d’autore. Sequestri anche nel campo dei prodotti dedicati al settore educativo, con ben 2274 giocattoli sequestrati non rispondenti ai requisiti previsti dalla normativa europea.