Capri Watch, fashion accessories

Emergenza incendi a Vico Equense, corteo sulla “Sorrentina”

manifestazione-protesta-sorrentina

VICO EQUENSE. I cittadini bloccano la statale 145 Sorrentina, nella zona di Seiano. Protesta scattata grazie al passa parola attraverso i social network nel tardo pomeriggio di ieri ed ha bloccato la viabilità lungo l’arteria che immette verso la costiera sorrentina per circa un’ora. Poi sono intervenuti i carabinieri che hanno disperso i partecipanti alla manifestazione che non era stata autorizzata. Nel frattempo un altro corteo interessava l’area stabiese, tra Pimonte ed Agerola.

Alla fine, comunque, l’obiettivo è stato raggiunto: sensibilizzare le istituzioni sovracomunali contro gli incendi che stanno distruggendo su più fronti il Monte Faito. I sindaci ed il presidente del Parco dei Monti Lattari, infatti, già lunedì hanno lanciato un appello chiedono l’intervento della flotta nazionale antincendi con mezzi idonei all’orografia del territorio. Non più solo elicotteri e Canadair regionali, dunque, ma il velivolo Ericksson che ha una grande potenza e la possibilità di effettuare getti d’acqua mirata sui roghi. Appello che finora non ha trovato ascolto tanto da spingere residenti ed operatori ad inscenare la protesta.

Nel frattempo, sul fronte delle fiamme, la situazione più critica si registra a Pimonte, oltre che tra il Molare e la Cresta. Il vento alimenta i roghi, mentre oltre ai vigili del fuoco, alla protezione civile ed ai volontari, nella lotta ai roghi per la giornata di ieri è stato impegnato solo un Canadair. Una situazione drammatica anche perché il fuoco tende ad avvicinarsi al centro abitato.

Ieri la zona dove sono installate le antenne e ripetitori, con i relativi generatori alimentati a gasolio, è stata messa in sicurezza ed il rischio che le fiamme potessero raggiungere l’area è stato scongiurato grazie alla realizzazione di linee tagliafuoco.