Capri Watch fashion & Accessories

Disagi, proteste e panico per il blackout in costiera sorrentina

blackout-penisola-sorrentina

Residenti e turisti colti alla sprovvista dall’improvviso blackout elettrico che, ieri sera, per alcune ore a partire dalle 20:30 circa, ha lasciato al buio gran parte della penisola sorrentina. Da Massa Lubrense a Piano di Sorrento abitazioni private, ma anche alberghi, bar, ristoranti, locali e negozi (almeno quelli sprovvisti di gruppi elettrogeni) si sono ritrovati senza corrente, a quanto sembra per il guasto che ha interessato una cabina che sorge nel cuore di Sorrento.

Una situazione che ha provocato non pochi disagi. I vigili del fuoco di Piano di Sorrento sono stati costretti ad intervenire in alcuni stabili per liberare le persone rimaste bloccate negli ascensori. Si lamentano anche danni agli elettrodomestici e ad altri apparecchi elettrici ed elettronici.

Tantissimi internauti si sono poi sfogati sui social network. Nel mirino anche i proclami del governatore De Luca e dei vertici dell’Enel accorsi in penisola sorrentina per la cerimonia di rimozione dei tralicci dalla zona collinare. “Mai più blackout” fu lo slogan scandito da tutti. E’ evidente, però, che qualcosa non ha funzionato.

La situazione è tornata alla normalità solo dopo le 23.