Dalla prossima settimana possono partire i lavori a Marina Lobra

marina-della-lobra

MASSA LUBRENSE. Un’ordinanza della Capitaneria di porto dispone che tra il 2 ed il 16 maggio la Marina della Lobra srl potrà dare avvio al restyling del porto iniziando dalla barriera frangiflutti e dal muro paraonde. Il provvedimento firmato dal comandante della Guardia Costiera di Castellammare di Stabia, Guglielmo Cassone, blocca la navigazione all’interno di una parte dello specchio di mare al largo di Massa Lubrense.

Area dove, dal 2 al 16 maggio, non si potrà navigare, sostare o gettare l’ancora con qualsiasi imbarcazione professionale o da diporto. Vietate anche le immersioni, la pesca e “ogni attività connessa all’uso del mare non espressamente autorizzata”. Dalle 9:30 alle 12 e dalle 14 alle 16:30 stop all’ingresso ed all’uscita dallo specchio d’acqua. Al di fuori di queste fasce orarie, invece, il porto potrà essere utilizzato per l’attività di trasporto-passeggeri di linea e per lo sbarco del pescato.

Il provvedimento, infine, consente alla Marina della Lobra srl di utilizzare un pontone per avviare il restyling della barriera frangiflutti e ultimare il nuovo banchinamento. Per questo, negli ultimi giorni, la società guidata da Gioacchino Gargiulo ha piazzato tre guardie giurate in punti strategici del porto come l’arenile e la banchina di Fontanelle. Una mossa che ha inasprito gli animi delle associazioni e delle cooperative che da anni si oppongono al restyling di Marina della Lobra.

Intanto per il 24 maggio è attesa la decisione del Tar della Campania in merito ai sette ricorsi proposti contro il restyling del porto.