Confermato il sequestro per il resort della Beneduce

sequestro-fabbrica-limoncello

VICO EQUENSE. Il Tribunale del Riesame conferma il sequestro del resort della consigliera regionale di Forza Italia, Flora Beneduce, e del marito Armando De Rosa. Respinto il ricorso presentato dagli avvocati della coppia che resta indagata per lottizzazione abusiva e realizzazione di opere edilizie senza permesso.

I sigilli al “Sireneo” sono stati apposti il 21 settembre scorso dai carabinieri della compagnia di Sorrento. Si tratta di un’area di 12mila metri quadrati dove, secondo la Procura della Repubblica di Torre Annunziata, sarebbero stati realizzati lavori irregolari che avrebbero “stravolto” il territorio.

Dopo il sequestro, la consigliera regionale Beneduce aveva detto di avere “piena fiducia nel lavoro della magistratura” ed ha denunciato la “speculazione politica fuori luogo” scatenatasi dopo l’esecuzione del provvedimento.