Completato il restyling dei servizi della scuola “Don Milani” di Massa Lubrense

municipiomassa-piccola

MASSA LUBRENSE. Grazie ad un contributo di circa 30mila euro corrisposto al Piano Sociale di Zona dalla Regione Campania è stato finanziato a Massa Lubrense un fondamentale intervento di adeguamento dei servizi igienici dell’edificio scolastico “Don Milani”. “È stata una corsa contro il tempo – dichiara l’assessore alle Politiche sociali Giovanna Staiano – quando ad agosto in coordinamento istituzionale è emersa questa opportunità, l’ho immediatamente condivisa con gli assessori all’Edilizia scolastica Davide Insigne e Pubblica istruzione Maria Cacace, e insieme abbiamo convenuto di intervenire sul plesso “Don Lorenzo Milani” i cui servizi igienici presentavano delle criticità.

L’intervento andava realizzato entro il 31 dicembre pena perdita del finanziamento, ma nostra fondamentale esigenza è stata quella di non creare alcun disagio alla organizzazione scolastica e agli alunni, e difatti così è stato i lavori si sono svolti durante le festività natalizie e i bambini al rientro hanno trovato bagni nuovi e colorati nella loro scuola, inoltre con l’economia maturata, nei prossimi giorni, si provvederà a sostituire la porta d’ingresso. Un grande lavoro di squadra.

Per lo straordinario risultato raggiunto in tempi record – aggiunge Staiano – ringrazio l’ingegnere Monica Coppola dell’ufficio Manutenzione la quale appena insediatasi si è occupata della progettazione e direzione tecnica dei lavori, Maria Elena Borrelli coordinatrice del Piano Sociale di Zona con la quale mi sono interfacciata numerosissime volte al fine di sbrigare in tempo utile tutti gli adempimenti burocratici e infine l’assessore regionale alle Politiche sociali Lucia Fortini alla quale ho portato il giorno 10 gennaio in occasione della inaugurazione dello spazio bambini presso il Tribunale di Torre Annunziata la documentazione fotografica del lavoro svolto”.

L’assessore Fortini si è congratulata per l’intervento effettuato nel pieno rispetto della normativa regionale e ha dichiarato “i lavori effettuati presso il plesso “Don Lorenzo Milani” rappresentano un esempio virtuoso di come un’amministrazione comunale riesce a spendere bene ed efficientemente un fondo regionale”.