Coast to Coast, successo e polemiche

Coast-to-Coast-2014

SORRENTO. E’ ancora in corso di svolgimento l’edizione 2015 della Coast to Coast, la gara podistica con partenza ed arrivo a Sorrento che si sviluppa attraverso due diverse competizioni, una maratona con percorso che raggiunge Positano ed una mezza maratona, che si corre esclusivamente in penisola sorrentina. Sono migliaia le persone – atleti ed amatori – giunte da tutta Italia e non solo che questa mattina si sono ritrovate ai nastri di partenza in piazza Lauro. Complice anche la giornata soleggiata con temperature gradevoli si registra un successo di partecipanti e di pubblico senza precedenti.

C’è, però, l’altro piatto della bilancia. Per consentire lo svolgimento della manifestazione, infatti, sono state chiuse quasi tutte le principali strade di Sorrento e dintorni, con inevitabili disagi negli spostamenti. “E’ vero che è domenica – ci dice un lettore – ma io devo andare al lavoro a Sorrento e non so come raggiungere la sede dell’attività dove sono impiegato”. Polemici anche i commercianti: “Il corso Italia è completamente transennato – confida qualcuno – ed è quasi impossibile raggiungere i nostri negozi”.

Non finisce qui. Stamane i locali pubblici di piazza Tasso e dintorni sono stati letteralmente presi d’assalto, ma non per le consumazioni, ma da chi aveva necessità di utilizzare i servizi igienici. Insomma sembra che qualcosa non abbia funzionato al meglio nell’organizzazione. Forse ci sono particolari da registrare meglio.

Ad esempio per ciò che concerne la data scelta, il 20 dicembre, in concomitanza con l’ultimo weekend di shopping pre-natalizio. Francamente appare una decisione infelice. Poi fissare in piazza Tasso partenza ed arrivo dei podisti ha reso la situazione ancora più difficile: “Il salotto di Sorrento non può essere ostaggio in una domenica alla vigilia delle feste natalizie”, lamentano in molti.