Botta e risposta tra Cascetta e Vetrella sui fondi per il percorso pedonale parcheggio Lauro-Marina Piccola, mentre il Comune pensa al project-financing

parcheggio-lauro

SORRENTO. Il mistero degli 11milioni di euro scomparsi nel nulla. Non è il titolo di un romanzo giallo, ma ciò che è accaduto al finanziamento per il percorso meccanizzato di collegamento tra il parcheggio Achille Lauro di via Correale ed il porto di Marina Piccola. Nel 2010, quando l’area di sosta venne inaugurata, si disse che era tutto pronto anche per avviare la procedura in merito al secondo lotto delle opere.

“La Regione – affermò l’allora assessore ai Trasporti di Palazzo Santa Lucia, Ennio Cascetta – in questo progetto ha investito risorse importanti provenienti da fondi europei, spesi bene sia per il parcheggio appena inaugurato che per il collegamento meccanizzato con il porto di Marina Piccola. Un piano integrato destinato a cambiare gli assetti di questo territorio facendo di Sorrento un esempio di perfetta integrazione nel sistema di mobilità regionale”. Cascetta faceva capire che erano già disponibili i capitali anche per la realizzazione del percorso meccanizzato. E l’ex assessore lo conferma ancora oggi: “Fino al 2010 – dice – l’intervento era inserito nella programmazione delle opere pubbliche ed era anche finanziato per poco più di 11milioni di euro. Con l’avvento della giunta Caldoro – sottolinea – tutti gli interventi infrastrutturali programmati sono stati bloccati ed ora il secondo lotto del parcheggio Lauro è inserito tra i progetti non finanziati”.

Di tutt’altro parere l’attuale assessore regionale ai Trasporti, Sergio Vetrella, che in una nota ricostruisce l’intera vicenda. “Il progetto del collegamento meccanizzato tra la stazione della Circumvesuviana ed il porto di Sorrento è inserito – si sottolinea nel documento – negli interventi finanziati con la delibera di giunta regionale 1581 del 15 ottobre 2009 di approvazione del Sistema integrato regionale dei trasporti per l’importo di 11.170.085”. In sostanza, quindi, alla fine del 2009 il finanziamento era previsto, ma non era disponibile.

Cinque anni dopo la situazione non è cambiata: nei primi mesi del 2014, infatti, in una delibera di giunta regionale il finanziamento di 11.170.085 euro viene ancora una volta definito “non disponibile”.

parcheggio-lauro-bus1

Da Napoli fanno sapere, inoltre, che la Regione attende ancora le indagini geologiche e che il Comune di Sorrento aggiorni alcuni elaborati tecnici: senza questi adempimenti non può essere approvato il progetto definitivo, atto fondamentale per giungere all’emanazione del decreto di finanziamento da parte di Palazzo Santa Lucia.

Una strada, però, che non sembra voler percorrere il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo: “Puntiamo a realizzare le opere ricorrendo al project-financing – spiega il primo cittadino – con i privati che si accollerebbero l’intero ammontare dei costi per i lavori, pari a 16milioni di euro, ottenendo la gestione della struttura per un numero di anni da concordare”. Da questa procedura resterebbe, comunque, escluso il parcheggio Achille Lauro: come si ricorderà, infatti, su questo fronte c’è stata una netta inversione di rotta dell’amministrazione che, dopo un duro confronto in Consiglio comunale, ha optato per la gestione diretta dell’area di sosta. “Unica eccezione – precisa Cuomo – sarebbe la parte a raso del parcheggio, quella destinata alla sosta degli autobus turistici, che andrebbe ad essere inserita nella procedura del project-financing”.