Bambina avvelenata dal fungicida, le condizioni restano critiche

santobono

PIANO DI SORRENTO. Resta ricoverata in prognosi riservata presso il reparto di rianimazione del Santobono di Napoli la bimba di 8 anni avvelenata l’altro giorno da anticrittogamici. La piccola ha ingerito le sostanze utilizzate in agricoltura pensando si trattasse di una bevanda. Poi, quando all’ora di pranzo ha avvertito i sintomi dell’avvelenamento, la corsa verso l’ospedale di Sorrento dove i medici sono riusciti a rianimarla in seguito ad un arresto cardiaco. Successivamente è stata trasferita in elicottero al centro antiveleni del Cardarelli e da qui al Santobono. Il fungicida, stando alle poche notizie che arrivano dal presidio napoletano, avrebbe danneggiato anche alcuni organi interni.

Mentre la bambina lotta per vita, circondata dall’affetto dei genitori e del fratellino 13enne, a Piano si prega perché riesca a farcela. Gli abitanti della frazione di San Liborio e l’intera zona della penisola sono sotto choc. Per questo l’amministrazione comunale ha annullato gli eventi in programma per oggi.