Anziano picchiato e rapinato a Vico Equense

carabinieri

VICO EQUENSE. I carabinieri della locale stazione hanno arrestato per rapina un 15enne ed un 16enne, il primo già noto alle forze dell’ordine, mentre il secondo risulta essere incensurato. Entrambi i ragazzini sono di origine rumena e domiciliati nel campo rom di Napoli–Barra.

Mentre si trovavano a Sant’Agnello i due sono stati avvicinati da un 76enne del posto, già incontrato occasionalmente in precedenza perché solito mendicare in zona, e sono stati invitati a fare una passeggiata in auto nella zona di Monte Faito, a Vico Equense. Giunti nell’area boschiva, la coppia di minori ha aggredito a calci e pugni l’anziano, rubandogli il telefono cellulare, il portafogli e le chiavi dell’auto, dandosi poi alla fuga a piedi.

Immediate sono scattate le ricerche da parte dei militari dell’Arma, allertati proprio dall’anziano appena rapinato, che sono riusciti ad individuare e bloccare i ragazzi su via Nuova Faito, recuperando il telefono cellulare ed il portafogli che sono stati restituiti all’anziano.

La vittima è stata medicata dai sanitari del locale ospedale per lesioni guaribili in 30 giorni.

Il 15enne ed il 16enne, invece, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati nel centro di prima accoglienza per minori che sorge a Napoli sul viale Colli Aminei.