Antonella Viggiano lascia il Consiglio comunale di Meta

antonella-viggiano

META. Dopo vent’anni da protagonista della politica cittadina come consigliere, assessore ed, infine, leader dell’opposizione con il gruppo Meta Comune, Antonella Viggiano dice addio al Consiglio comunale. La sua intenzione è quella di farsi da parte e quindi, di non volersi impegnare nell’imminente campagna elettorale per contendere la fascia tricolore al sindaco uscente Giuseppe Tito. Tanto che nelle ultime ore, sta prendendo sempre più quota l’ipotesi di una candidatura di Graziano Maresca, già assessore ai Lavori pubblici di Meta e responsabile dell’ufficio Tecnico comunale di Piano di Sorrento.

“Desidero favorire il rinnovamento che ogni classe politica dovrebbe avvertire come esigenza irrinunciabile” ha spiegato la Viggiano nel rassegnare le proprie dimissioni lasciando il posto in Consiglio a Francesco Miccio, 36enne commercialista alla prima esperienza nell’assemblea cittadina di Meta. Un avvicendamento annunciato che al tempo stesso apre qualche dubbio sul nome da contrapporre a Tito la cui ricandidatura sembrerebbe scontata.

Uno dei nomi più accreditati, come detto, è quello di Graziano Maresca, in passato nella maggioranza guidata dall’ex sindaco Paolo Trapani. Resta da vedere la posizione di altri possibili candidati come il consigliere di minoranza Francesco Pane e l’ex assessore Antonino Russo. Certa, infine, la discesa in campo del Movimento 5 Stelle con una lista autonoma, anche se al momento manca il nome del candidato sindaco.