Capri Watch, fashion accessories

Al “San Paolo” una gara tra gli chef di domani

studenti-san-paolo

SORRENTO. Fino a domenica 25 novembre si celebra la “Terza Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”. Si tratta di un importante evento che coinvolge ben 110 nazioni ed è principalmente finalizzato alla promozione delle eccellenze enogastronomiche italiane nel mondo. Quest’anno, sono oltre 1.300 gli eventi dedicati al cibo e al vino Made in Italy; sono previste conferenze, degustazioni, cene di gala, corsi di cucina, concerti e mostre tutti organizzati dalla rete diplomatica in collaborazione con le camere di commercio italiane all’estero, le università, le accademie e le scuole di cucina, le associazioni di categoria, varie reti dei ristoranti italiani certificati. Grazie a questa moltitudine di iniziative si intende far conoscere il meglio della nostra tradizione culinaria, quale segno distintivo dell’identità e della cultura italiana, e incrementare le esportazioni ed il turismo enogastronomico. La terza edizione della Settimana della Cucina si propone anche di incentivare la Dieta Mediterranea ed i suoi ingredienti e la valorizzazione degli itinerari enogastronomici regionali, in connessione con il 2018 Anno del Cibo.

L’indirizzo enogastronomico dell’Istituto polispecialistico “San Paolo” è stato già coinvolto nelle precedenti edizioni. Nel 2016, una delegazione di studenti partecipò alle iniziative organizzate dall’Ambasciata d’Italia a Budapest e a Szeged, in Ungheria. Lo scorso anno, invece, gli studenti sorrentini sono volati in Giordania per un progetto di solidarietà per i profughi siriani in collaborazione con l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.
Quest’anno, in occasione della terza edizione, l’Istituto “San Paolo” con l’Associazione Cuochi Penisola Sorrentina e il Pastificio “Di Martino” di Gragnano ha promosso il primo concorso di cucina “Gli chef di domani… Ambasciatori della gastronomia italiana nel mondo” rivolto a dodici studenti dell’indirizzo enogastronomico, i quali dovranno preparare un primo piatto utilizzando i formati di pasta tradizionali del Pastificio Di Martino interpretati con alcuni prodotti tipici campani. La giuria sarà presieduta da Livia Iaccarino, patron del pluristellato ristorante “Don Alfonso”.
La gara professionale, fortemente voluta dalla preside Paola Cuomo, si inserisce tra le variegate proposte professionali che il “San Paolo” offre ai propri studenti per garantire una formazione al passo coi tempi e con i fabbisogni delle aziende.