A Vico Equense paura per un incendio alimentato dal gas

vigili-del-fuoco

VICO EQUENSE. Le fiamme si sono sprigionate nel primo pomeriggio ed hanno avvolto una veranda adibita a cucina. Il tutto è avvenuto nel centro di Sant’Andrea, frazione di Vico Equense. La donna che vive nell’abitazione, una 60enne, stava accendendo un braciere quando, a causa del forte vento, alcune faville stanno raggiunto l’interno della casa appiccando il fuoco.

La donna ha tentato di spegnere l’incendio da sola, ma è stata costretta a desistere tanto che ha riportato anche alcune lievi ustioni alle mani ed è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale cittadino dove i sanitari l’hanno giudicata guaribile in 15 giorni. Nel frattempo i vicini hanno allertato i vigili del fuoco. Sul posto sono giunte squadre di pompieri da Piano di Sorrento e da Castellammare di Stabia.

L’intervento si è subito dimostrato più difficile del previsto. Nella palazzina, infatti, c’erano alcune bombole di gas. Per fortuna, nonostante fossero state raggiunte dalle fiamme, non sono esplose. Dai contenitori, però, a causa del calore, ha iniziato a fuoriuscire del gpl che ha contribuito ad alimentare il fuoco. Dopo un paio d’ore, comunque, i pompieri sono riusciti ad avere la meglio ed a mettere in sicurezza la zona.

Nel corso delle operazioni di spegnimento dell’incendio è rimasto ferito anche un vigile del fuoco. L’uomo ha riportato delle lievi ustioni. I sanitari del presidio De Luca e Rossano lo hanno medicato e giudicato guaribile in 10 giorni.