Capri Watch fashion & Accessories

Oggi l’arrivo a Napoli della nuova ammiraglia Msc la Seashore

MSC Seashore

Arriverà oggi per la prima volta nel porto di Napoli la Msc Seashore, la nuova ammiraglia della flotta dell’armatore sorrentino Gianluigi Aponte. È la nave più grande e tecnologicamente avanzata mai costruita in Italia. È stata consegnata lo scorso 26 luglio a Monfalcone dalla Fincantieri e ha appena iniziato la sua prima crociera nel Mediterraneo.

L’arrivo nel porto di Napoli è previsto per mezzogiorno. In serata Msc Seashore partirà alla volta di Messina per poi proseguire il proprio viaggio verso Malta, Barcellona, Marsiglia e Genova prima della prossima tappa a Napoli. Msc Seashore ha richiesto un investimento pari a 1 miliardo di euro che ha generato, solo in fase di costruzione, una ricaduta sull’economia italiana superiore a 4 miliardi, senza considerare il significativo impatto turistico-economico derivante dall’operatività della nave nei territori visitati dai suoi ospiti e dagli equipaggi.

Come per le altre navi di Msc Crociere, anche sulla Seashore è applicato il rigido “Protocollo di salute e sicurezza”, messo a punto dalla compagnia in collaborazione con le autorità italiane e validato dal Comitato Tecnico Scientifico, che ha permesso di ospitare, da agosto 2020 ad oggi, migliaia di passeggeri in piena sicurezza. Il protocollo prevede che tutti gli ospiti, per poter imbarcarsi, debbano rispondere ad almeno uno dei seguenti requisiti: essersi sottoposti ad un test molecolare o tampone antigenico entro 48 ore dalla partenza della nave; aver completato il ciclo vaccinale contro il Covid, almeno 14 giorni prima della partenza della crociera; essere guariti dal Covid 19 negli ultimi 6 mesi.

Per salire a bordo, inoltre, tutti i passeggeri devono sottoporsi a screening medico-sanitario approfondito e ad un secondo tampone a inizio crociera. Un terzo tampone sarà effettuato a metà crociera e, in situazioni particolari, un quarto tampone prima di sbarcare definitivamente.

Massima attenzione anche all’ambiente. Msc è impegnata da sempre a costruire le navi da crociera più innovative al mondo, caratteristica si applica anche – e soprattutto – alle prestazioni ambientali. Con l’obiettivo di lungo periodo di raggiungere l’operatività delle navi a impatto zero entro il 2050, ogni nuova nave da crociera Msc rappresenta un ulteriore passo lungo questo percorso, insieme ad altri investimenti utili ad accelerare lo sviluppo delle tecnologie ambientali di prossima generazione.

Msc Seashore, pertanto, dispone di tecnologie e impianti modernissimi in grado di ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente. Ciò comprende sistemi ibridi di lavaggio dei gas di scarico (Egcs) e sistemi selettivi di riduzione catalitica (Scr) all’avanguardia, ottenendo una riduzione del 98% delle emissioni di ossido di zolfo (SOx) e riducendo le emissioni di ossido di azoto (NOx) del 90%. Il sistema di trattamento delle acque reflue è stato progettato in linea con la risoluzione Mepc 227(64) dell’Organizzazione Marittima Internazionale e raggiunge standard di purificazione più elevati rispetto alla maggior parte degli impianti di trattamento delle acque reflue presenti a terra.

Msc Seashore ha inoltre ricevuto due certificazioni aggiuntive dalla società di classificazione Rina. La prima è la certificazione “Sustainable Ship” poiché la nave presenta alcune delle tecnologie ambientali più avanzate attualmente disponibili. Questa certificazione viene assegnata alle navi che dimostrano di soddisfare i requisiti relativi alla sostenibilità, e riflette gli obiettivi strategici di sostenibilità adottati dalle Nazioni Unite.

La seconda è la certificazione “Biosafe Ship” per la riduzione del rischio di contagio, realizzata anche a bordo di Msc Grandiosa, basata su obiettivi e volontaria che certifica che la nave è dotata di sistemi, componenti e procedure operative in grado di ridurre il rischio di contagio per i passeggeri e l’equipaggio.

Download on app storeDisponibile su Google Play