Al via “Pittura fresca”, la rassegne che porta in scena il teatro dei ragazzi

teatro

VICO EQUENSE. Da lunedì fino a venerdì, torna la rassegna “Pittura fresca”, arrivata ormai alla quindicesima edizione, che promuove il teatro per ragazzi portato in scena in tutte le scuole. La manifestazione è organizzata dall’Associazione culturale “Teatro mio” in collaborazione con l’Unione italiana libero teatro, il Comune e l’Azienda di soggiorno di Vico Equense, l’Ufficio scolastico regionale e l’associazione “Agita” che si occupa della promozione del teatro nelle scuole.

Parteciperanno alla rassegna nove istituti che proporranno i loro spettacoli ai coetanei: l’istituto “Santa Maria della Misericordia” di Piano di Sorrento con “Diffe…renziamoci”, l’istituto comprensivo “Orazio D’Uva” di Castelpetroso (Isernia) con “La principessa dei libri”, la scuola “Carlo Poerio” di Napoli con “Il mondo verrà salvato dai ragazzini”, l’istituto comprensivo “Caterina Cittadini” di Roma con “Ulisse”, l’istituto “San Paolo” di Sorrento con “Vreu ou Fo”.
E ancora: il laboratorio “La Bazzarra” di Torre del Greco con “Danza folle della vanità”, il laboratorio “Musicanova” di Roma con “Icaro desidera volare”, e a conclusione, nella giornata di venerdì, i due istituti comprensivi di Campagna (Salerno), il “Giovanni Palatucci” e il “Campagna Capoluogo”, che proporranno rispettivamente “Viaggio di sola andata” e “Nel tempo, il viaggio”.

I ragazzi la mattina metteranno in scena, a partire dalle ore 8.30, gli spettacoli realizzati con la collaborazione dei loro docenti nei laboratori delle scuole che frequentano. Il pomeriggio, invece, gli studenti-attori diventeranno a loro volta spettatori, assistendo ad allestimenti realizzati appositamente per loro.

Venerdì, il giorno conclusivo della rassegna, alle ore 17: si terrà la premiazione della scuola vincitrice del concorso “Questo l’ho scritto io”.

Un riconoscimento che è stato ideato per premiare lo spirito critico dei giovani e la migliore recensione sullo spettacolo “I cravattari” proposto dalla compagnia “Teatro mio”.